Blog

I cluster di Expo 2015: Bio-Mediterraneo

Design e Tendenze, Architettura
  • 24 marzo 2015

Bio-Mediterraneo è uno dei cluster di Expo 2015 che si svolgerà a Milano.

méditerranée
Scoprite il nostro stand a Cersaie 2014 e le fotografie dell’evento Tiles & Food Novoceram ispirato a questo argomento.

Cos’è la dieta mediterranea?

La dieta mediterranea è basata su una cucina povera di grassi che privilegia il consumo di alimenti provenienti dal territorio: l’olio d’oliva, i pesci, i crostacei, la frutta e la verdur fresca, le piante aromatiche, le carni bianche, i formaggi di capra e di pecora, i cereali.

méditerranéenne
©POTIER Jean-Louis https://www.flickr.com/photos/jeanlouispotier/7395269488
alimentation méditerranéenne
©cyclonebill www.flickr.com

La dieta mediterranea dal 2010 fa parte del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO.
alimentation méditerranéenne
©Tahir Hashmi https://www.flickr.com/photos/code_martial/3889314870

L’alimentazione dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo è caratterizzata da alcuni principi basilari:
Abbondanza di consumo di cereali, verdure, frutta, aglio, cipolla e aromi
Consumo frequente di noci, legumi, yogurt e formaggio
Regolare consumo settimanale di pesce
Ridotto consumo di carne bianca e di uova
Ridotto consumo di zuccheri e carni rosse

I fondamenti della dieta mediterranea

Olio di oliva come principale apporto di grassi

L’olio d’oliva è il principale apporto di grassi della dieta mediterranea: sostituisce ad esempio l’uso del burro nelle cotture.
L’olio d’oliva è conosciuto sin dall’antichità: i fenici, berberi, romani e greci lo utilizzavano per la cucina e la cosmesi. Gli ebrei se ne servivano per accendere i lumi.

alimentation
© OliBac https://www.flickr.com/photos/olibac/9404925413

Anche se l’olio d’oliva resiste meglio al calore rispetto ad altri oli, non deve essere cotto a una temperatura superiore ai 210° perché si deteriora.
Per ottenere 1 litro di olio d’oliva si devono spremere dai 4 ai 10 kg di olive (a seconda delle varietà). Ogni secondo nel mondo vengono prodotti circa 86 litri di olio di oliva. Nel 2007 la produzione mondiale di olio di oliva ha raggiunto i 2,72 milioni di tonnellate secondo la FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations).
I paesi mediterranei producono il 98% dell’olio d’oliva. Spagna, Grecia e Italia da soli producono il 75% dell’olio di oliva mondiale.

Abbondante uso di frutta e verdura

Nell’alimentazione dei paesi del mar Mediterraneo (esclusi la francia e cipro), circa il 50% dell’energia è di origine vegetale. La frutta e verdura è prevalentemente consumata fresca.

méditerranéenne alimentation
©Snowy********* https://www.flickr.com/photos/goodthings/1127362150

alimentation méditerranée
©Christopher Paquett https://www.flickr.com/photos/chpaquette/3880942645

Consumo di pesce pescato

Il consumo di pesce nell’alimentazione mediterranea è in prevalenza di pesce pescato. Si tratta di una importante fonte di acidi grassi Omega 3.

alimentation méditerranéenne
©Schimonski https://www.flickr.com/photos/schimonski/5676986110

NOVOCERAM NON E’ NE PARTNER NE SPONSOR DI EXPO 2015

Scrivi un commento

Articoli correlati