Blog

Come combinare parquet e ceramica

Design e Tendenze
  • 15 Marzo 2022

L’evoluzione delle mode nell’arredamento di interni abbatte i muri e gli architetti, da alcuni anni, tendono a preferire spazi aperti. Questa tendenza all’open space invita a delimitare gli spazi in modo diverso. Molti scelgono di suddividere le stanze usando diversi tipi di rivestimenti a pavimento. Per la ristrutturazione o la costruzione della vostra nuova casa non sapete scegliere tra piastrelle e parquet? Non è per forza necessario scegliere se i due materiali si accostano armoniosamente. Prendiamoci il tempo necessario per capire come le diverse superfici e colori del legno e del gres possano interagire fra di loro e con gli altri elementi di arredo. Ecco alcuni consigli…

Accostare parquet e piastrelle

Accostare parquet e piastrelle: una soluzione estetica per strutturare gli spazi

L’assenza di muri di separazione che domina l’arredamento per interni porta a ripensare l’allestimento degli spazi aperti con l’aiuto dei materiali posati a pavimento. I pavimenti giocano, senza dubbio, un ruolo importante nell’estetica generale della casa e, data l’innumerevole varietà di stili, texture e colori del gres, definiscono la personalità di ogni stanza.

Una prima idea di uso punta a dividere gli spazi con discrezione. La transizione ha un grande potere decorativo: gli abbinamenti per combinare parquet e ceramica che isolano gli spazi e creano una finitura impeccabile. Per esempio è un’eccellente soluzione per separare la cucina a vista dal soggiorno e dalla sala da pranzo o ancora per separare il bagno dalla camera. Certamente le possibilità non sono limitate alla separazione degli spazi interni, ma anche alla separazione fra interno ed esterno per creare armonia fra la casa e i suoi spazi esterni. Senza rinunciare allo spazio, questa unione permette di dare personalità alle stanze indentificandole in modo visivo.

Un abbinamento parquet e piastrelle può anche essere funzionale all’interno di una stessa stanza. La cucina è un luogo ideale per combinare questi due materiali. Ad esempio sarà possibile posare le piastrelle in prossimità del lavello e dei fornelli per proteggere la zona di cottura e posare il parquet nel resto della stanza con una essenza a contrasto o tono su tono.

Infine l’aspetto estetico è un’ulteriore ragione per combinare parquet e ceramica. Al di là dell’efficacia di questo mix, il suo potenziale decorativo è innegabile grazie all’unione del calore del legno e della freschezza delle piastrelle. Le possibilità sono infinite e danno luogo a creazioni vistose, semplici o interessanti.

Per quanto riguarda la posa, i due rivestimenti devono trovarsi allo stesso livello grazie all’uso di una soglia separatrice, per esempio. Un’altra opzione è quella di aggiungere un sostrato a uno dei due materiali dopo aver calcolato la differenza di spessore. È anche possibile scegliere delle piastrelle effetto legno da pavimento perché abbiano lo stesso spessore delle piastrelle con altro effetto a cui sono combinate.

Combinare parquet e ceramica

Pavimentazione: quale abbinamento parquet e piastrelle scegliere?

Combinare parquet e piastrelle richiede un’attenzione particolare per la scelta dei colori e delle texture perché rifletta le vostre preferenze. Si può giocare col contrasto di forme e tinte o anche optare per materiali complementari.

Nel primo caso, le piastrelle esagonali, per esempio, creano un’illusione ottica originale e informale. Si possono realizzare dei tagli estetici perché l’abbinamento piastrelle parquet sia geometrico e dinamico. Se desiderate creare un effetto di contrasto con un pavimento destrutturato che assomigli a un gigantesco mosaico, le piastrelle effetto cementine, che siano colorate, a fantasia o bianche, darà del carattere al pavimento. Inoltre il loro piccolo formato permette di scatenare la fantasia.

Per chi cerca un risultato più discreto, la congiunzione fra parquet e piastrelle può essere realizzata con un semplice listello in ceramica per evidenziare la separazione tra gli spazi con stile e discrezione. Se desiderate rompere la monotonia in dolcezza, l’abbinamento parquet e piastrelle può dare grandi risultati. Una delle più belle idee di arredamento moderno? Usare gres effetto marmo o di colore chiaro per creare un tappeto di piastrelle che metterà in valore la presenza di un elemento in particolare, come ad esempio il camino nella sala o la doccia in bagno o l’isola centrale in cucina.

Per un’atmosfera puramente naturale, perché non combinare il legno naturale alle piastrelle finta pietra? Il confort del parquet naturale, come ad esempio il rovere, si sposa elegantemente con la nobiltà della pietra ceramica creando un’ode alla natura. Questi due materiali si fondono diventando uno solo vestendo ogni spazio con carattere e stile.

Abbinamenti combinare parquet e ceramica

Accostare piastrelle e parquet a rivestimento

Per uno spazio interno armonioso, non va dimenticato il rivestimento murale perché sia coordinato con il pavimento della stanza. Se preferite combinare pavimenti e rivestimenti, perché non accostare parquet e piastrelle su queste due superfici?

Queste opzioni di posa, per esempio, con piastrelle a rivestimento e parquet naturale a pavimento, si adattano a tutte le stanze, dalla camera da letto al soggiorno passando per la cucina. Certamente si consiglia di informarsi riguardo al trattamento del parquet e alle sue condizioni di utilizzo. Un’altra possibilità può essere quella di optare per piastrelle effetto legno per godere delle caratteristiche tecniche della ceramica.

Questo modo di combinare piastrelle e parquet crea un look personalizzato e permette inoltre, come un pavimento destrutturato, di isolare alcuni elementi per valorizzarli. Per esempio i nostri bagni possono diventare il luogo perfetto in cui la bellezza si combina con la resistenza. In effetti le piastrelle da rivestimento possono essere posate dietro la vasca da bagno o sui rivestimenti della doccia per strutturare lo spazio.

Per la stessa occasione, le piastrelle aggiungono un tocco leggero allo spazio. A seconda delle vostre preferenze, potete scegliere piastrelle aspetto cementine dallo spirito originale, o carta da parati ceramica per un effetto altamente decorativo o piastrelle effetto cemento per uno stile industriale. E perché non fare l’inverso e posare piastrelle effetto legno da rivestimento e piastrelle da pavimento? Non c’è che l’imbarazzo della scelta… lasciate la vostra immaginazione a briglia sciolta!

Abbinamento parquet e piastrelle

Scrivi un commento

Articoli correlati